Iscrizione al Registro delle imprese straniere

Le imprese straniere che lavorano in Danimarca devono rispettare le leggi danesi, ad esempio per quanto riguarda l'ambiente di lavoro e la tassazione. Affinché le autorità danesi possano effettuare le ispezioni necessarie, le imprese devono iscriversi al Registro delle imprese straniere (RUT).

Se la vostra impresa straniera deve svolgere un lavoro temporaneo in Danimarca, è necessario iscrivere l'azienda indicando tutti i dati al Registro delle imprese straniere (RUT). Ciò si applica sia ai lavoratori autonomi senza dipendenti che a imprese che non hanno attività reali nel Paese di origine.

Come si fa l'iscrizione al RUT?

Dovete iscrivere la vostra azienda al RUT inserendo tutti i dati in modo digitale su virk.dk. Non è possibile effettuare l'iscrizione su carta. Non è necessario avere un ID digitale o una firma digitale. L'iscrizione può essere fatta in inglese, tedesco, polacco o danese.

Iscrivere la vostra impresa al RUT (in inglese)

Una volta completata l'iscrizione al RUT, riceverete una conferma contenente un numero RUT. Questo numero deve essere usato per tutti i contatti con le autorità danesi, ad esempio nel caso di denuncia di infortunio sul lavoro.

Documentazione del datore di lavoro per l'iscrizione

Per i lavori svolti nei settori edile e delle costruzioni, agricoltura, silvicoltura, giardinaggio, orticoltura o pulizia, dovrete dimostrare al Vostro committente di aver effettuato l'iscrizione al Registro delle imprese straniere (RUT). A questo scopo, potete presentare la conferma ricevuta dopo l'iscrizione al RUT.

Il committente è la persona o l'azienda che vi ha assegnato l'incarico di lavoro.

Cosa devo iscrivere al RUT?

Quando dovete fare l'iscrizione al Registro delle imprese straniere (RUT), dovete indicare i seguenti dati:

Imprese con dipendenti:

  • Nome dell'impresa, indirizzo e dati di contatto
  • Data di inizio e di fine dell'incarico di lavoro
  • Luogo di svolgimento del lavoro
  • Persona di contatto per l'impresa. La persona di contatto deve essere indicata dall'impresa tra le persone che lavorano in Danimarca per la fornitura dei servizi in questione.
  • Codice di settore dell'impresa
  • Identità dei dipendenti distaccati e durata del distaccamento
  • Eventuale numero di registrazione dell'impresa nel Paese di origine
  • Situazione di sicurezza sociale nel Paese di origine per i dipendenti di cui si stanno fornendo i dati
  • Committente danese che ha assegnato l'incarico, a meno che non sia una persona privata. Il committente è la persona o l'azienda che vi ha assegnato l'incarico di lavoro.

Lavoratori autonomi senza dipendenti:

  • Nome dell'impresa, indirizzo e dati di contatto
  • Data di inizio e di fine dell'incarico di lavoro
  • Luogo di svolgimento del lavoro
  • Codice di settore dell'impresa.
  • Eventuale numero di registrazione dell'impresa nel Paese di origine
  • Situazione di sicurezza sociale nel Paese di origine per i dipendenti di cui si stanno fornendo i dati
  • Committente danese che ha assegnato l'incarico, a meno che non sia una persona privata. Il committente è la persona o l'azienda che vi ha assegnato l'incarico di lavoro.

Quando va effettuata l'iscrizione al RUT?

Dovete iscrivervi al Registro delle imprese straniere (RUT) al momento dell'inizio del lavoro in Danimarca. Se subentrano delle modifiche a quanto indicato nell'iscrizione, dovete comunicare le modifiche al RUT al più tardi il primo giorno lavorativo dopo che sono subentrate le modifiche.

Prima di poter registrare incarichi di lavoro temporanei, è necessario aprire un account in RUT. Una volta aperto l'account, potete utilizzarlo ogni volta che dovete comunicare nuovi incarichi di lavoro o modifiche ai dati già comunicati.

Rischio di sanzioni

Avete l’obbligo di comunicare i vostri incarichi o le modifiche ai vostri incarichi al RUT. Se la comunicazione perviene in ritardo o le informazioni sono scorrette o insufficienti, potreste incorrere in una sanzione. Se non comunicate gli incarichi al RUT, l’Ispettorato del Lavoro può infliggere alla vostra azienda una sanzione pari a 10.000 corone oppure può inviare una segnalazione d’incriminazione alla polizia. Se l’omissione di comunicazione degli incarichi al RUT si ripete, la sanzione può ammontare a 20.000 corone.

La conseguenza più estrema dell’omessa comunicazione di un incarico effettivo al RUT può consistere nella comminazione all’azienda di una sanzione giornaliera, che perdurerà fino al momento in cui sarà effettuata la comunicazione in questione.